Come scegliere un condizionatore o pompa di calore in base ai metri quadrati.

Avere una temperatura piacevole in Casa come a lavoro è una condizione necessaria per essere in salute e godersi gli spazi. Vivere in ambienti troppo caldi d’estate o con temperature basse durante l’inverno può rivelarsi fastidioso. Dotarsi di apparecchiature in grado di condizionare il clima interno di un’abitazione o di un ufficio al fine di renderlo il più confortevole possibile è un elemento chiave.

Stiamo parlando dei classici e indispensabili climatizzatori, conosciuti anche come pompe di calore.

BTU: l’unità di misura della potenza dei condizionatori

Uno degli elementi principali quando si va ad acquistare un climatizzatore è la sua potenza, ovvero la sua reale capacità di refrigerare o riscaldare un ambiente. Non ha molto senso, infatti, comprare un condizionatore basandosi solo sull’estetica o sul prezzo.

Dobbiamo essere in grado di fare qualche piccolo ragionamento e capire se fa al caso nostro e all’ambiente in cui andremo ad installarlo. Ecco perché è importante conoscere e comprendere il suo funzionamento e le sue caratteristiche tecniche.

Uno degli elementi da valutare in fase di acquisto di un condizionatore è la potenza, calcolata in BTU, che troverai indicata su tutti i modelli in commercio.

Vediamo insieme cosa sono i BTU, e come si calcolano in funzione delle tue esigenze.

Cosa sono i BTU di un condizionatore

BTU è l’acronimo di British Thermal Unit, una unità di misura del calore, e quindi dell’energia, usata per indicare la capacità di rinfrescare o riscaldare un sistema di climatizzazione e dei condizionatori.

Utilizzata nei Paesi anglosassoni, come Stati Uniti e Regno Unito, in alternativa ai wattora, questa unità di misura indica la quantità di calore necessaria per alzare la temperatura di 1 libbra d’acqua da 39 a 40 gradi Fahrenheit.

Come si calcolano i BTU di un condizionatore

L’acquisto di un condizionatore non può essere frutto solo di una mera valutazione economica, andando a scegliere il modello in offerta, perché potrebbe non essere adeguato alle tue necessità.

Infatti, per scegliere un condizionatore davvero utile devi valutare alcuni parametri:

la metratura dell’ambiente al cui interno intendi installarlo

l’esposizione al sole

la coibentazione della casa

e così via.

Esistono diverse formule per effettuare il calcolo dei BTU, ma in questo articolo intendiamo fornirti quella più semplice da utilizzare, basata sul rapporto tra mq e il coefficiente K.

Tutti i condizionatori permettono di riscaldare casa oltre che raffrescarla, semplicemente invertendone il ciclo di funzionamento. Nel caso di riscaldamento, il calcolo della potenza è leggermente diverso. Il valore da utilizzare per il coefficiente K  è 35-40 W/mq (variabile in funzione della classe d’isolamento dell’abitazione).

Quindi se vuoi utilizzare il condizionatore anche d’inverno, la potenza media necessaria (espressa in Btu/h) dovrà essere più alta.

mq x k = BTU

Questo coefficiente K ha il valore di 340.

Quindi, per effettuare il calcolo dovrai moltiplicare i metri quadri della stanza per 340.

Mettiamo il caso che tu abbia una stanza di 25 mq, nella scelta del condizionatore dovrai fare una semplice moltiplicazione:

25 x 340 = 8500

Il risultato indica il numero di BTU dei quali potresti avere bisogno. Di conseguenza, evita di acquistare un condizionatore che abbia un numero inferiore di BTU, così come ti sconsigliamo di prenderne uno molto più potente, perché sarebbe uno spreco di energia, quindi di denaro.

Calcolo btu per condizionatori: consigli finali

La formula da noi segnalata è di semplice utilizzo, e risulta attendibile, ma ci teniamo a sottolineare che si tratta di un’indicazione di massima.

In effetti, a influenzare la resa di un condizionatore non concorre solo la metratura della stanza, ma anche altre variabili, alle quali abbiamo accennato prima:

il numero di persone presenti nella stanza;

l’esposizione al sole;

il grado di coibentazione degli infissi;

Per questa ragione, consigliamo di orientarsi verso la scelta di un condizionatore con una potenza in BTU del 20-30% in più rispetto al risultato fornito dalla moltiplicazione segnalata prima.

Indicativamente una tabella di riferimento potrebbe essere la seguente:

Il nostro consiglio se devi far dimensionare il tuo impianto di climatizzazione calcolando in modo preciso la potenza in btu per dimensionare ogni condizionatore da installare a casa è di chiedere subito un aiuto gratuito a dei professionisti di impianti di climatizzazione della tua zona che faranno un sopralluogo accurato e con tutte le informazioni necessarie ti manderanno il loro preventivo per fare un impianto di condizionamento estivo o invernale da confrontare senza impegno tra le varie offerte.

Toscoclima può aiutarti se abiti nella provincia di Lucca e limitrofe.

Puoi venire a trovarci a Lucca, località Guamo, via di vorno 4,

Chiamarci al Tel. 0583/935780

O inviarci un whatsApp al 377 144 1495, ricorda inserirci in rubrica come Toscoclima Daikin Lucca.

Se hai domande o dubbi Puoi anche Commentare questo Post, ti risponderemo quanto prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *